HOME

Consorzi di bonifica. Atti del procedimento viziati da norme violate. Atti della Creset inefficaci. Inviata segnalazione alle Autorità competenti. Richiesta la verifica degli atti e l’annullamento delle delibere e degli avvisi

Le Associazioni dei Consumatori Adiconsum Lecce, Lega Consumatori Lecce e Adoc Brindisi sono state investite dai propri associati e da numerosi consumatori per la tutela dei propri diritti ed interessi, che ne hanno affidato il mandato divenendo associati, della problematica dei solleciti di pagamento pervenuti a partire dalla metà di gennaio ad oggi dalla Creset spa, società concessionaria per la riscossione dei contributi dei Consorzi di Bonifica nella Regione Puglia a seguito di affidamento avvenuto da parte del Consorzio di Bonifica Terre D’Apulia di Bari, il cui procedimento risulta essere stato avviato dal Commissario.

In particolare, la problematica sollevata dagli utenti è relativa al sollecito di pagamento notificato con poste private dalla Creset spa per gli anni 2014 e 2015 per il codice tributo 630 anche per gli importi inferiori a 50 euro.

Le Associazioni, a seguito della visione degli atti della stazione appaltante, hanno rilevato numerosi profili di violazioni normative e hanno segnalato il procedimento alle competenti Autorità richiedendo la verifica e l’annullamento di tutti gli atti.

Se la richiesta sarà accolta, gli atti del Consorzio e della Creset, inefficaci, saranno annullati per tutti i contribuenti.