HOME

Consorzi di bonifica. Adiconsum ha incontrato il Commissario. Dal colloquio cordiale e proficuo spiragli importanti per gli associati

Si è svolto ieri a Ugento, dopo la riunione con i sindaci dei comprensori di bonifica, l’incontro con il Commissario Straordinario dei Consorzi di bonifica dott. Alfredo Borzillo e Adiconsum Lecce rappresentata dal Presidente Lucio Paolo Guida e dall’Avv. Stefania Isola.

All’incontro ha partecipato anche il rappresentante di Adiconsum Brindisi, Giacomo Motole e i rappresentanti della FAI-CISL e dell’UGC di Lecce.

L’incontro, molto cordiale, è stato ritenuto proficuo poiché molte delle domande e richieste esposte hanno trovato risposta e riscontro a quello che è stato il lavoro e attività fin qui svolta da Adiconsum Lecce e di altri enti della Cisl nell’interesse dei cittadini utenti.

Già prima Adiconsum aveva provveduto a inviare una lettera ai Sindaci dei comuni i cui utenti si erano rivolti ai nostri sportelli per chiedere alcune informazioni ritenute utili per poter supportare i cittadini nella valutazione e scelta della strada da intraprendere dopo aver ricevuto il ruolo dei consorzio di bonifica.

Adiconsum partiva dalla considerazione che molte cartelle ricevute dagli utenti sono di importo nettamente inferiore ai limiti e soglie per poter effettuare contestazioni e/o ricorsi ovvero dispendiose di risorse ed energie per poter comprendere il perché pagare, nonché dalla constatazione che tutti i ricorsi vinti dagli utenti fossero stati appellati.

Così è nuovamente montata la protesta di Sindaci e cittadini dei comprensori.

In particolare Adiconsum chiedeva la possibilità di poter verificare brevi manu le posizioni di quanti si fossero rivolti ad Adiconsum senza che ciò determinasse necessariamente un costo per l’utente, per una valutazione complessiva sul presunto beneficio posto a fondamento dell’iscrizione a ruolo e la corretta e chiara informazione da trasferire poi all’utente affinche’ potesse essere messo nelle condizioni di poter decidere al meglio come comportarsi.

Inoltre poiché Adiconsum aveva constatato che nei ricorsi tributari il Consorzio non effettuava attività di mediazione, chiedeva la possibilità di poter interloquire in precontenzioso con il legale del consorzio per tutte quelle fattispecie di utenti che avessero deciso di effettuare comunque un ricorso.

Quanto innanzi, avrebbe consentito di poter valutare compiutamente ogni azione da intraprendere e derimere ogni residuo dubbio non superabile con la normale dialettica amministrativa.

Queste le principali problematiche discusse, ma il colloquio ha affrontato ulteriori aspetti del rapporto consortile che vanno dalle verifiche dei benefici, agli interventi sui territori del comprensorio, a come superare alcune criticità riscontrate nella gestione dei ruoli emessi dai consorzi.

Gli interessati possono rivolgersi agli sportelli di Adiconsum per prendere in carico la richiesta ed effettuare una valutazione puntuale del ruolo ricevuto.

Cosa serve: Copia dell’avviso ricevuto, fotocopia del documento di identità, eventuale documentazione probatoria in possesso (perizia, atto notarile, visura, ecc.), delega se non è l’intestatario dell’avviso.