HOME

TELEFONIA TIM. Ricevere la fattura cartacea costerà 2 euro

telefono - timQuesto è quanto si apprende dal sito della TIM nell’informazione per i clienti Adsl e Fibra di Telecom-Tim.

A partire dal 1° febbraio 2016, cambierà la disciplina delle modalità di fatturazione per incentivare l’utilizzo del servizio gratuito di ricezione on line della fattura in formato esclusivamente elettronico.  AI clienti ADSL e Fibra che hanno attiva la domiciliazione bancaria o postale e che abbiano un indirizzo di posta elettronica associata al Servizio (@alice.it o @tim.it), verrà attivato in automatico il servizio di ricezione delle fatture in formato esclusivamente elettronico (Conto Online).

Tale servizio consiste nella notifica via mail della possibilità di visualizzare la fattura nella sezione MyTIM Fisso del sito tim.it e dunque nell’eliminazione della fattura cartacea e dei relativi costi.  

Per tutti i clienti che non hanno la domiciliazione attiva, che non hanno un indirizzo e-mail associato al servizio, o che hanno scelto di non aderire al Conto Online, verrà mantenuto l’invio della fattura cartacea. Per questi clienti sarà addebitato un importo mensile di 2 euro IVA inclusa, comprensivo delle spese di spedizione.

Per eliminare l’invio della fattura cartacea e dei relativi costi, è possibile passare al Conto Online attivando la domiciliazione dei pagamenti e, se non si dispone di un indirizzo di posta elettronica associato al Servizio,  richiedendone uno su https://mail.alice.it/ direttamente dalla linea ADSL o Fibra di casa.

L’attivazione del servizio di domiciliazione bancaria su MyTIM Fisso è gratuita e gestibile direttamente online.

Chi non è d’accordo può recedere dal contratto.