HOME

Perequazione pensioni. La Corte Costituzionale chiara la legittimità del decreto. Niente aumenti.

La Corte Costituzionale ha comunicato di aver respinto i ricorsi di incostituzionalità del "cosiddetto" Decreto Poletti (decreto legge n°65/2015) che aveva dato attuazione alla precedente sentenza della Suprema Corte Costituzionale n°70 del 2015.

Questo significa niente aumento ai pensionati perchè la Corte Costituzionale ha ritenuto legittimo il provvedimento di attuazione, seppur parziale, della precedente sentenza n°70/2015 e quindi tutti ricorsi presentati dai pensionati avverso la sentenza della Corte n°70/2015 sono nulli.

La Corte ha ritenuto quindi che, diversamente dalle disposizioni del "Salva Italia" annullate nel 2015 con la sentenza n°70/2015, la nuova e temporanea disciplina prevista dal decreto legge n. 65 del 2015 realizzi un bilanciamento non irragionevole tra i diritti dei pensionati e le esigenze della finanza pubblica.

Fonte: Cisl Fnp