HOME

Inps. Cambiano le modalità di pagamento delle prestazioni a sostegno del reddito

inps mod.SR163-INPSL’INPS con Messaggio_n_1652 ha comunicato le nuove modalità per la comunicazione del codice IBAN in caso di accredito su c/c bancari o postali, libretti postali e carte prepagate.

Sul sito www.inps.it è disponibile il modello “Richiesta di pagamento delle prestazioni a sostegno del reddito” (SR163_Rich_Pag_Prest), nel quale sarà necessario specificare le modalità di pagamento e il codice IBAN del richiedente la prestazione, in caso di accredito su c/c, libretti postali e carte prepagate. Nel caso di conti correnti o carte prepagate aperti presso Istituti di credito virtuali è sufficiente inviare il documento rilasciato on line dalla procedura. Nel caso il servizio online non fosse disponibile è possibile inviare il modello scannerizzato alla casella PEC dell’INPS o altrimenti a indirizzo email ordinario con allegati documenti d’identità.

Nel caso di prestazioni a sostegno del reddito già in corso di pagamento è possibile chiedere la variazione della modalità di pagamento o del codice IBAN sempre attraverso il modulo SR163 da inviare all’INPS con le modalità già elencate. 

Concretamente, in fase di compilazione della domanda di prestazione a sostegno del reddito, se l'utente opta per il pagamento con accredito su c/c, libretti postali, carte prepagate, dovrà compilare l’apposito campo previsto nelle procedure di presentazione delle domande per indicare il codice IBAN e, contestualmente, inviare all’Inps anche il modulo SR163 debitamente validato come segue:

– Nel caso di accredito dovrà inserire anche i dati di riferimento dell’Agenzia o Filiale dell’Istituto di credito (Banca/Posta) che effettua il pagamento, nonché il codice IBAN, riferito al rapporto di conto del richiedente la prestazione, con data, timbro e firma del funzionario del competente Ufficio postale o della Banca.

– Nel caso di conti correnti o carte prepagate aperti presso Istituti di credito virtuali è sufficiente inviare il documento rilasciato on line dalla procedura di collegamento al conto nel quale appare l’intestazione, considerato che il modulo SR163 non potrebbe essere materialmente sottoscritto da un funzionario della banca.

Per ogni necessità, dubbio o assistenza, è possibile usufruire dei servizi gratuiti del Patronato INAS.