HOME

E’ attivo il nuovo portale dell’Agenzia Nazionale delle Politiche Attive per il Lavoro

anpal-agenzia-nazionale-politiche-attive-lavoro_425995E' operativo il nuovo portale dell'Agenzia Nazionale delle Politiche Attive per il lavoro: www.anpal.gov.it.

 

Molti i servizi dedicati a chi è alla ricerca di un'occupazione e chi offre opportunità di lavoro. Innanzitutto l'accesso alla piattaforma che consente di inserire il proprio CV nel database nazionale e visualizzare le offerte di lavoro. Ma anche nuove funzioni dedicate a chi è disoccupato, come la dichiarazione di immediata disponibilità (DID) on line, che consente di attivare un servizio personalizzato d'inserimento nel mercato del lavoro presso i centri per l'impiego, o richiedere l'assegno di ricollocazione da utilizzare per servizi di assistenza intensiva, pubblici o privati. 

Uno strumento ispirato a buone prassi rilevate in altri paesi in Europa che il Presidente dell'Agenzia, Maurizio del Conte, ha definito come una sorta di Tripadvisor degli operatori del mercato del lavoro che ha l'obiettivo di garantire l'efficacia degli interventi e far evolvere qualitativamente e quantitativamente i servizi a favore di chi cerca lavoro.  

"Con l'attivazione del nuovo portale diamo il primo segnale di cosa significa disporre di una nuova agenzia nazionale e una unica porta di accesso ai servizi – ha dichiarato Del Conte –  Su questo portale sarà possibile richiedere il nuovo assegno di ricollocazione, la nuova misura a carattere nazionale che non sostituisce gli strumenti di sostegno al reddito come la Naspi, ma si aggiunge rendendo la fase di ricollocazione un percorso e non più un parcheggio nella condizione di disoccupazione." 

L'assegno di ricollocazione ha infatti l'obiettivo di aiutare le persone disoccupate a migliorare le possibilità di trovare una ricollocazione nel mondo del lavoro. Consiste in un importo, che può variare da 250 a 5000 euro, secondo il profilo di occupabilità e la tipologia del contratto, da utilizzare presso operatori del mercato del lavoro, pubblici o privati, per accedere a servizi di assistenza e sostegno alla ricerca di lavoro. Potrà essere richiesto da chi usufruisce della NASPI già da 4 mesi e non è ancora riuscito a trovare un lavoro, e sarà erogato all'ente che offre il servizio di ricollocazione solo se la persona titolare dell'assegno trova effettivamente lavoro. 

In questa prima fase sarà introdotto a livello sperimentale su un campione statistico di circa 30 mila beneficiarigrazie ad uno stanziamento pari a 200 milioni di euro per il 2017. A regime riguarderà una platea di 800-900 mila persone.

Alla conferenza stampa ha partecipato anche il Direttore generale dell'Agenzia, Salvatore Pirrone, che ha illustrato il progetto del nuovo sito ANPAL,sottolineando che si tratta di un portale caratterizzato da un orientamento al servizio, articolato in modo specifico rispetto alle diverse tipologie di utenza: cittadini, operatori ed aziende. Tra gli obiettivi per il futuro, lo sviluppo di servizi innovativi, come la funzione che consentirà di fissare l'appuntamento con gli operatori pubblici e privati e la profilazione qualitativa dell'utenza, per l'erogazione di servizi sempre più personalizzati.  

Il nuovo sito Anpal, dopo una prima fase di sperimentazione, diventerà la principale porta di ingresso ai servizi di supporto alla ricerca di un'occupazione. Cittadini, aziende e operatori registrati a Cliclavoro Garanzia Giovani possono accedere sin d'ora all'aree a loro riservate con le medesime credenziali di accesso di cui già dispongono.

Fonte: Ministero del Lavoro – Il quotidiano della P.A.