HOME

CONTENZIOSO TRIBUTARIO. COSA CAMBIA PER I CONTRIBUENTI DAL 2016

Dal 1 gennaio 2016 sono entrate in vigore le novita’ introdotte dal D.Lgs. n. 165/15 di riforma del processo tributario, che troveranno applicazione anche per i giudizi pendenti alla data del 1° gennaio 2016.

L’Agenzia delle Entrate con la Circolare 38E, pubblicata il 29/12/2015 commenta le novita’ introdotte qui sintetizzate. Questi i principali cambiamenti.

  1. Estensione della mediazione tributaria a tutti i ricorsi fino a 20.000 euro, a prescindere che siano proposti nei confronti dell’Agenzia delle Entrate, delle Dogane, di Equitalia o di altri enti;
  2. Possibilita’ di conciliare anche in secondo grado;
  3. Restrizione delle possibilita’ di compensazione delle spese di giudizio;
  4. Piu’ spazio allo strumento della tutela cautelare;
  5. Esecutivita’ sprint delle sentenze;
  6. Estensione del giudizio di ottemperanza;
  7. Innalzamento del valore delle liti per le quali il contribuente può’ difendersi personalmente in giudizio;
  8. Ampliamento dei soggetti abilitati all’assistenza tecnica.