HOME

Cibi e bevande in spiaggia, i balneari chiariscono

Il S.I.B. (Sindacato Italiano Balneari) fa chiarezza su cosa si può portare e cosa no in spiaggia Salvatore  Trinchillo, Vicepresidente S.I.B. Sindacato Italiano Balneari della  Confcommercio, dopo il caso sollevato da un articolo di giornale in seguito  alla segnalazione di un lettore.

“Mi chiedono chiarimenti sulla vicenda alimenti e bevande da portare in  spiaggia. Gli stabilimenti balneari possono vietare l’introduzione di alimenti e  bevande dall’esterno da parte dei clienti.

Devono, però, informare i clienti con cartelli chiari ed evidenti prima che il  cliente paghi il biglietto. Personalmente non condivido questa scelta da parte  del concessionario, ma, ripeto,se comunicata bene è assolutamente legittima.

Ovviamente nel caso in cui il bagnante debba solo attraversare la  concessione per raggiungere la battigia (libero accesso) e poi la prima  spiaggia libera disponibile, non è possibile vietare il passaggio insieme ad  alimenti e bevande. Per ulteriore chiarezza segnalo che in battigia non è  possibile sostare e quindi tantomeno consumare alimenti e bevande”.

Per ogni ulteriore necessità o approfondimento, gli associati potranno rivolgersi gratuitamente a questa sede Adiconsum o inviare una mail a lecce@adiconsum.it

Leggi la nota del S.I.B.